Pagina Ufficiale
Instagram

Scarpe Su Misura

Ogni singolo paio di scarpe realizzato su misura è la preziosa creazione delle mani di un artigiano che, se da un lato protegge la delicata struttura del piede umano dagli agenti esterni più diversi, dall’altro, esprime il gusto e talvolta anche l’estrazione sociale di chi lo indossa in quanto esso è parte integrante dell’abbigliamento: l’eleganza, insomma, inizia dalla scarpa. Sono due i motivi principali che spingono le persone a farsi preparare scarpe su misura.

Innanzitutto la voglia di essere diversi e di sottolineare la propria individualità: si sente il desiderio di decidere da soli la forma, il modello, il tipo di pelle, il colore o la combinazione di colori, lo spessore della suola, l’altezza del tacco, le decorazioni, allo scopo di indossare le scarpe con un determinato vestito o per un’occasione particolare. Ma non si tratta solo di questo: molti, in sintonia con la tradizione classica, amano ordinare un modello inedito e moderno progettato esclusivamente per loro.

Esiste poi un altro motivo: la presenza di malformazioni, che rendono indispensabile realizzare calzature su misura, che oltre al confort badino anche all’estetica.

Non sappiamo esattamente quando la fabbricazione delle scarpe divenne un vero mestiere, tuttavia, già quattromila anni fa nell’antico Egitto questa attività rappresentava una stimata professione.

 

I trucchi, le ricercatezze e i segreti di questo mestiere andarono via via affinandosi nel corso dei secoli fino alla fine dell’Ottocento: prima che l’avvento dell’industria massificasse la produzione calzaturiera, infatti, la gente aveva sempre indossato stivali o scarpe lavorate a mano.
Anche se i procedimenti di fabbricazione manuale delle scarpe si basano ancora oggi sulle stesse fasi di lavorazione di uno o due secoli fa, oggi si è sviluppato un certo grado di specializzazione e una conseguente divisione del lavoro.

Per esempio il calzolaio prende la misura dei piedi del committente ma è il formaio, sulla base di queste misurazioni, a costruire le forme che sostituiranno il piede durante le successive fasi di lavorazione.
Il calzolaio seleziona il tipo di pelle adatta ma è il tagliatore che taglierà i singoli pezzi e l’orlatore che li cucirà insieme: un autentico lavoro di squadra, insomma.

Una volta che la forma e la tomaia cucita sono giunte nella bottega del calzolaio, la lavorazione delle scarpe seguirà le stesse regole che un tempo scandivano il lavoro dei calzolai dei Re o delle piccole botteghe nei villaggi. La realizzazione di ogni singolo paio di calzature rappresenta una sfida all’esperienza e all’abilità del calzolaio.
Dal momento in cui vengono prese le misure dei piedi fino alla consegna delle scarpe finite e lucidate al futuro proprietario, l’occhio del calzolaio non può riposarsi, la sua mano non può avere incertezze.

Anche la pratica e l’esperienza di oltre trent’anni devono essere riconfermate ogni volta lasciando il passo all’umiltà e allo spirito del giovane artigiano che si confronta con l’ennesimo modello per creare un nuovo capolavoro.
Ogni volta che il miracolo si ripete si avvera il detto di Chuang Tse: “Quando la scarpa calza, ci si dimentica del piede. Questo sito illustra la raffinata arte di creare le scarpe da uomo classiche, con la loro comodità, il loro fascino e la magia dell’irripetibilità per chi le indossa.
Nonostante i cambiamenti che, nel corso dei secoli, la scienza e la tecnica hanno apportato all’attività artigianale e all’industria del settore calzaturiero, le botteghe che fabbricano scarpe fatte a mano, siano esse a Londra, New York, Monaco, Vienna o Roma, si richiamano ancora, non senza un certo orgoglio, alle loro rigide tradizioni che comprendono l’universo dei modelli, il materiale di fabbricazione e l’etica professionale.
I modelli oggi considerati classici e indossati dagli uomini più eleganti nacquero negli ultimi decenni del XIX secolo.
Anche per quanto riguarda il materiale di fabbricazione vigono principi conservatori: la pelle naturale non può essere sostituita da nessun altro materiale, sia essa impiegata per la tomaia, la fodera, la tramezza o la suola.
Infatti, per la realizzazione di questi elementi viene utilizzata soltanto pelle trattata con un procedimento di concia vegetale che risale a un secolo fa.
Anche il filo per cucire la tomaia viene ricavato solo dalle fibre vegetali più robuste, mentre per le colle vengono impiegate esclusivamente sostanze naturali.

Dalla forma al design: le scarpe su misura sono un elemento molto importante per la salute del corpo in quanto proteggono la struttura del piede e migliorano il benessere complessivo dell’individuo.

Le calzature su misura Ortopedia Ruggiero sono progettate in base alle esigenze estetiche e funzionali del paziente. Interamente fatte a mano, sono realizzate esclusivamente in pellame in “concia verde” cioè trattate senza l’utilizzo di sostanze tossiche. Offriamo, inoltre, una vasta scelta di tomaie.