Pagina Ufficiale
Instagram

Fratture da Stress

Fratture da Stress

Le fratture dà stress, sono infortuni che possono colpire chi pratica esercizio fisico in modo continuativo oltre a chi, per diversi motivi, ha uno scheletro più debole.
Le fratture da stress sono dunque delle lesioni parziali o complete che colpiscono in particolar modo chi pratica in modo continuativo un’attività sportiva molto intensa.
Un inconveniente che costringe chi ne è colpito a interrompere qualsiasi attività sportiva per almeno un mese e che, a volte, può essere difficile da diagnosticare.

 

Quali sono i primi sintomi delle fratture da stress?
In un primo stadio il dolore compare durante l’attività sportiva e scompare a riposo.
In un secondo stadio il dolore continua per ore e spesso compare durante la notte.

In questo genere di frattura, il dolore all’avampiede si manifesta dopo un allenamento lungo e intenso, per poi scomparire subito dopo la sospensione dell’esercizio. In alcuni casi, il dolore può persistere anche dopo la sospensione dell’esercizio.

 

Quali sono le Cause della frattura da stress?
Questa tipologia di infortunio può dipendere:
• dipende in alcuni casi all’intensità che al volume di allenamento, che impediscono l’adeguato recupero;
• scarpe errate
• aumento improvviso dei carichi di allenamento;
• muscoli eccessivamente contratti;
• peso corporeo eccessivo;
• allenamenti su terreni duri e scoscesi;
• osteoporosi;
• età avanzata;
• trattamenti farmacologici;

 

Primo Intervento in caso di fratture da stress:
Al comparire del dolore è importante mettere l’arto in scarico ed utilizzare la borsa del ghiaccio.
Se il dolore persiste a volte sono necessari dei test di imaging, come:
• Radiografia: possono passare diverse settimane e a volte più di un mese, perché diventino visibili ai raggi X.
• Risonanza magnetica: può visualizzare le fratture da stress entro la prima settimana dalla lesione, e può visualizzare la lesioni ai primi stadi. Questo tipo di test è anche in grado di distinguere tra fratture da stress e lesioni dei tessuti molli.

 

Quale Specialista:
In caso di frattura da stress lo specialista a cui rivolgersi è l’ortopedico.

La Cura:
• riposo;
• sospensione dell’attività fisica;
• sedute di biostimolazione;
• sedute di ultrasuoni;
• applicazione del gesso;
• utilizzo di calzature adeguate;
• intervento chirurgico nel caso di pericolo di spostamento (collo del femore)

 

Tempi di Recupero:
A volte è necessaria l’ingessatura. La guarigione può richiedere fino a 12 settimane.

Come Prevenire:
Per prevenire la frattura da stress, è importante ridurre il carico d’allenamento.