Pagina Ufficiale
Instagram

Alluce rigido

L‘Alluce rigido, è una forma di artrite degenerativa che che può causare dolore e rigidità nell’articolazione metatarso-falangea (l’articolazione in cui l’alluce, si unisce al piede). Può verificarsi a causa di un uso eccessivo dell’articolazione o dopo una lesione.
Poichè l’alluce rigido può peggiorare nel tempo, il movimento può rendere anche una semplice camminata addirittura molto dolorosa. Il dolore e la rigidità possono peggiorare anche a causa del freddo e dell’umidità, con conseguente gonfiore ed infiammazione. Anche la formazione di una borsite o di un callo sulla superficie del piede può rendere ogni movimento.
L’alluce rigido è in generale il secondo disturbo più comune dopo l’alluce valgo e si manifesta sia nei giovani che negli adulti nella fascia di età compresa tra i 30 e i 60 anni.

 

Cause dell’alluce rigido
L’alluce rigido può svilupparsi a causa di un uso eccessivo dell’articolazione e sua compromissione, ad esempio negli atleti che esercitano una grande pressione sull’articolazione. Può verificarsi in seguito ad un infortunio, come una slogatura dell’articolazione, anche se, in alcune persone, l’alluce rigido deriva dall’ereditare un tipo di piede o un modo di camminare che può portare a questa condizione. Anche l’artrosi e le malattie infiammatorie come l’artrite reumatoide sono altre possibili cause della formazione dell’ alluce rigido.

 

Sintomi
Qui di seguito vediamo alcuni sintomi dell’alluce rigido:
● Dolore e rigidità dell’alluce durante l’uso (camminare, stare in piedi, piegarsi)
● Dolore in seguito a determinate attività (corsa)
● Gonfiore e infiammazione intorno all’articolazione

Man mano che il disturbo diventa più grave, possono svilupparsi altri sintomi, tra cui:
● Dolore durante il riposo
● Difficoltà a indossare le scarpe a causa di speroni ossei (crescita eccessiva)
● Dolore sordo all’anca, al ginocchio o alla parte bassa della schiena a causa di cambiamenti nella camminata.

 

Trattamento non chirurgico

Nella diagnosi dell’alluce rigido, il chirurgo esaminerà e muoverà la punta del piede per determinare il suo raggio di movimento.
Una radiografia può essere di aiuto nel determinare l’artrite ed eventuali speroni ossei o altre anomalie che comunque possono frmarsi iin seguito a lesioni e traumi.
Il trattamento non chirurgico per casi lievi e moderati di alluce rigido includono:
● Modifica alle scarpe. Le scarpe con una grande punta provocano una minore pressione sulla punta.
● Dispositivi ortotici personalizzati possono essere un ottimo alleato per migliorare la funzione del piede.
● I farmaci antinfiammatori non steroidei orali (FANS), come l’ibuprofene, possono essere raccomandati per ridurre il dolore ed eventuale infiammazione.
● Terapia di iniezione di corticosteroidi possono aiutare a ridurre dolore ed infiammazione.
● Fisioterapia. La terapia ad ultrasuoni o altre modalità di terapia fisica possono essere intraprese per fornire un sollievo temporaneo.

 

Quando è necessaria la chirurgia?
Solo in alcuni casi la chirurgia è un ottimo alleato per eliminare o ridurre il dolore causato dall’alluce rigido. Sono disponibili diversi tipi di interventi chirurgici per il trattamento di questo problema e il periodo di recupero può variare a seconda delle procedure eseguite.